(Ri)Parliamo di patologia renale

Per patologia renale intendiamo la presenza di anomalie della funzione o della struttura dei reni. Viene riconosciuta per la riduzione della funzionalità renale o per la presenza di danni ai reni.

Per diagnosticarla oltre all’esame clinico si ricorre a

  • Markers di patologia renale mediante esame del sangue e dell’urina
  • Esami diagnostici come le Radiografie con o senza contrasto, Ecografie , Rm, Tc, Biopsie renali…

La ricerca medica è tutta volta a cercare il metodo più efficiente e soprattutto precoce per predire l’insorgenza della patologia renale.
Un aumento dei livelli ematici di Bun e Creatinina si ha quando un paziente è già affetto da Insufficienza Renale; infatti quando rileviamo una iperazotemia in un cane o in un gatto , già il 70% della funzionalità renale può essere compromessa.
Grande attenzione bisogna rivolgere ai livelli proteici nelle urine: già basse quantità sono indicative di patologia renale. La possibilità di quantificare il livello di proteinuria di un animale è un buon modo per diagnosticare la patologia renale nel suo stadio iniziale.

È importante rilevare la proteinuria allo stadio iniziale della patologia renale perché il trattamento terapeutico può ancora essere valido prima che gli organi siano danneggiati.

La prevenzione è la strada maestra della medicina in generale unitamente al riconoscimento precoce delle patologie.
Diventa perciò essenziale sottoporre i nostri animali a visite mediche di controllo e a screening di base con esame del sangue, urine e monitoraggio pressorio. Questo è particolarmente indicato dopo che i nostri amici a quattro zampe hanno superato la soglia dei 7 anni.

Più specificatamente per le patologie renali, quali animali sottoporre a screening?

  • Animali anziani
  • Animali con predisposizione genetica alla nefropatia
  • Soggetti con poliuria, polidipsia (aumento del bere e dell’urina)
  • Soggetti con malattie che predispongono a infezioni urinarie o insufficienza renale
  • Animali che alla visita o nell’anamnesi suggeriscano una malattia del tratto urinario
  • Animali affetti da preesistenti nefropatie

Quando e perché va effettuato lo screening per l’insufficienza renale?

  • Effettuare uno screening ogni 6-12 mesi
  • Facilita la diagnosi precoce
  • Fornisce dati basali per una futura valutazione della funzionalità renale

Presso il Centro Veterinario Montecchio siamo a Vostra disposizione per monitorare, ricercare ed eventualmente trattare la proteinuria e le patologie renali.

Dr. Barbieri Giovanni
Direttore Sanitario
Centro Veterinario Montecchio

By | 2018-11-07T11:13:24+00:00 novembre 7th, 2018|News|Commenti disabilitati su (Ri)Parliamo di patologia renale

About the Author: